Filetto alla Wellington

Questo piatto nasce in onore di Arthur Wellesley che ricevette il titolo di duca di Wellington nel 1815, dopo che sconfisse Napoleone a Waterloo.

Ingredienti : 

1 filetto di manzo da 800 g, tagliato centrale
½ bicchiere di Cognac
300 g di funghi champignon, freschi
15 g di funghi porcini, secchi
20 g di burro
sale e pepe macinati al momento
1 foglio di pasta sfoglia fresca, rettangolare
1 uovo, sbattuto

Procedimento : 

Per preparare dei filetti individuali, tagliare la carne in 6 pezzi. Salare e pepare abbondantemente da tutti i lati e lasciarlo riposare 10 minuti così.Nel frattempo scaldare una padella ampia con la metà del burro, sino a che inizia a schiumare leggermente. Rosolare il filetto nel burro basta meno di 2 minuti circa per lato. Quando sarà rosolato il primo lato, bagnarlo con il Cognac togliendo la padella dal fuoco per evitare che si alzi una fiammata. Una volta rosolato, mettere il filetto da parte, coperto con un foglio di carta stagnola.Lavare velocemente i funghi, scartare la parte terrosa del gambo e poi farli a tocchetti. Scaldare una padella con il burro rimasto e saltarci i funghi champignon per 7-8 minuti, aggiungere quindi i porcini, salando solo a fine cottura. Mettere i funghi in un mixer e ridurli in purea. Scolarli da eventuale liquido se se ne forma.Accendere il forno a 180°C. Preparare una teglia rivestita con della carta. Stendere la pasta sfoglia su un piano e tagliarla in 6 pezzi. Appoggiare ciascun filetto, dopo averlo tamponato leggermente con un po’ di carta da cucina, su un pezzo di pasta. Cospargere la parte alta del filetto con i funghi tritati, aggiungere un altro po’ di sale, poi ripiegare la sfoglia sopra e chiuderla premendo bene sotto il filetto. Deve aderire senza formare sacche d’aria.Tagliare le estremità della pasta avanzata, ripiegare i lembi tagliati sotto il filetto e spostare il filetto sulla teglia rivestita. Reimpastare gli scarti per formare le decorazioni.Punzecchiare la superficie di ogni filetto con uno stecchino, in modo da creare una fuoriuscita per l’aria durante la cottura. Tagliare delle foglioline usando la pasta avanzata e usarle per decorare il filetto, incollandole sulla superficie con un po’ dell’uovo sbattuto.Terminare spennellando la superficie dei filetti e le decorazioni con l’uovo sbattuto. Infornare così e cuocere per 15 minuti (se lo si vuole rosato all’interno).

Per un piatto sostanzioso come questo, un buon abbinamento può essere un Barbera del Monferrato, dal gusto robusto e corposo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...